logoloco - agenzia di comunicazione di Bari - laboratorio (ri)creativo per la grafica pubblicitaria e la comunicazione integrata

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Locovisions Sembra reale, ma è ultra-reale

Sembra reale, ma è ultra-reale

E-mail Stampa PDF

Contro la banalizzazione di certe correnti artistiche contemporanee, che a dire il vero di artistico hanno ben poco, si assiste al tentativo di alcuni talentuosi pittori di riportare in auge la tecnica e la perfezione del gesto creativo, un po' come fecero lustri addietro Dante Gabriel Rossetti, Millais e gli altri ragazzacci noti come Preraffaelliti.

Questi stacanovisti del pennello si cimentano nella raffigurazione iperrealistica del mondo, riconsegnando alla pittura la funzione figurativa che la fotografia le aveva giocoforza sottratto. Tra le opere di questa "nuova" frontiera pittorica spiccano i drammatici ritratti fotorealistici di David Kassan (davidkassan.com), i flipper di Charles Bell, scomparso nel 1995, le impressionanti visioni liquide di Alyssa Monks (alyssamonks.com), il tocco retro-vintage di Diego Gravinese (Diegogravinese.com) o le gigantesche costruzioni iperrealistiche di Ron Mueck.

Non c'è nulla da capire, nulla da interpretare, soltanto il gesto, la tecnica, l'invenzione, il genio. In una parola, arte.

Ultimo aggiornamento Sabato 17 Marzo 2012 16:28  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna